IL 17 MAGGIO FINALMENTE SI INAUGURA LA BIBLIOTECA COMUNALE


Finalmente Ragusa ha la sua biblioteca. Non che non ci fosse, ma dopo 25 anni il Comune di Ragusa è riuscito a donare alla sua cittadinanza uno spazio adeguato per la corretta fruizione dell’importante, e dai più disconosciuto, patrimonio librario, ricco tra l’altro di testi rari ed antichi. 25 anni di rimandi, 25 anni di menzogne, 25 anni di amministrazioni e di progettisti a dir poco ambigui. Ma questo forse non è più il momento di far polemiche, con buona pace di qualche collega provinciale che nei mesi scorsi si è divertito a mandar in onda servizi canzonatori sulle promesse dell’assessore Francesco Barone, che, insieme al sindaco Dipasquale, può oggi fieramente sottoscrivere il risultato raggiunto.
Il prossimo 17 maggio alle ore 18 il Comune di Ragusa, alla presenza delle autorità e dei tanti cittadini inaugurerà la nuova sede della Giovanni Verga in via Zama.
Una marcia a tappe forzate iniziata nel 2007 quando l’attuale amministrazione, nell’incredulità generale, aveva promesso che nel giro di poco tempo avrebbe tagliato il famigerato nastro. Nel novembre scorso noi della redazione fummo invitati a visionare la struttura e lo stato dei lavori, con nostro stupore constatammo che la biblioteca era quasi pronta, risolti gli ultimi problemi allora legati al sistema antincendio e all’arredamento degli interni, oggi possiamo brindare alla nascita della nuova sede.
“Una nuova scommessa vinta – ha dichiarato entusiasta l’ass Francesco Barone – forse la più importante del mio mandato. La storia di questo edificio è lunga ed oramai era divenuta una vergogna, per noi come amministratori, ma sopratutto per noi come cittadini”. Una struttura all’avanguardia dotata di una biblioteca multimediale, con gli spazi dedicati all’apprendimento dei più piccoli e con la sala per i non vedenti.
In un momento di crisi quale è quello che stiamo vivendo, che coinvolge anche le amministrazioni pubbliche, “non è stato facile trovare i finanziamenti adeguati – continua l’assessore Barone – senza dilapidare le casse comunali, ma alla fine anche grazie alle sponsorizzazioni dei privati siamo riusciti nell’intento”. 

LA CITTADINANZA E’ INVITATA A PARTECIPARE!

Annunci

FINALMETE LA‭ “‬GIOVANNI VERGA‭” ‬TROVA…‭ ‬CASA


Dopo 25 anni il Comune di Ragusa sembra aver messo la parola fine alla triste vicenda riguardante l’edificio della Biblioteca di via Zama. Salvo imprevisti, infatti, i nuovi locali saranno consegnati alla cittadinanza il prossimo aprile. A tempo di record il sindaco Dipasquale e l’assessore Francesco Barone, coordinatore dell’intera operazione, sono riusciti a reperire ed investire i fondi necessari per l’indispensabile ristrutturazione dell’edificio, e quindi la sua messa in sicurezza, oltreché per l’adeguamento del sistema anti-incendio, che prevede, secondo gli ultimi dettami legislativi, la creazione di camere ignifughe (nella fattispecie tre) dotate di spegnimento automatico a base di CO2 (per un costo totale di 90 mila euro).

Continua a leggere

LE STRANE STRATEGIE DEGLI “SPIN DOCTOR” RAGUSANI


Il mondo della politica ci ha abituato, oramai da tempo, a quello squallido teatrino che ogni giorno politici e politicanti mettono in piedi per accaparrarsi qualche manciata di voti. Come ogni buon comunicatore politico sa, oggi viviamo nell’era della campagna elettorale permanente, infatti non basta più esser eletti, ma bisogna tenere alto l’indice di gradimento della coalizione, del partito o del singolo politico durante tutto il corso del mandato, così da non farsi trovare impreparati alla successiva tornata elettorale. Nonostante ciò sia un fatto assodato, nei piccoli centri, quale potrebbe essere la bella Ragusa, non appena ci si avvicina alle urne, gli animi dei contendenti entrano in fibrillazione, si eccitano, si galvanizzano a tal punto da mettere in scena ridicole manifestazioni, non so se uterine o testosteroniche, ma di sicuro patetiche.

E’ quello che è successo lo scorso 14 luglio all’inaugurazione dei nuovi spogliatoi per l’impianto sportivo del Villaggio dei Gesuiti di Marina di Ragusa, una occasione veramente ghiotta per chi cerca un po’ di visibilità. Come dire il red carpet dei festival del cinema per i divi di Hollywood. In fondo questo è un restauro costato al Comune ben 45 mila euro…

Continua a leggere

Ragusa Ibla. Timidi tentativi…


Ragusa Ibla, dopo un'ora dall'ipotetico inizio del concerto

Lo scorso mese abbiamo provato a raccontarvi gli umori dei commercianti e dell’Amministrazione Pubblica a causa dei lavori di ristrutturazione di Ragusa Ibla. Due anni di ritardi che hanno finito per pesare negativamente sull’economia del piccolo centro storico.

Oggi i lavori sono a buon punto, forse nell’arco di un mese o due il Comune potrà finalmente restituire Ibla ai cittadini e ai tanti turisti che si apprestano a sbarcare nella location del celeberrimo Montalbano. Meglio tardi che mai, potremmo dire.

Continua a leggere