Festival della letteratura “Carta Bianca” a Chiaramonte Gulfi


Il Festival di Letteratura CartaBianca nasce per testardaggine, per volontà ferrea di aprire uno spazio di cultura in un momento storico difficile, di crisi economica e non solo. Abbiamo creduto che fosse necessario trovare tempi e modi e luoghi per fermarsi, scrollarsi di dosso frenesie eterodirette e pensare.

Per questo a Chiaramonte Gulfi (RG) per tre giorni dal 29 al 31 ottobre 2010 si incontreranno scrittori, musicisti, teatranti. Fra gli ospiti Ottavio Cappellani, Cesare Basile, Giovanni Impastato, Girolamo De Michele, Vittorio Bongiorno.

Continua a leggere

Annunci

Scenica 2010, II Festival delle arti in Scena


Dal 6 al 9 maggio a Vittoria: Scenica 2010. Secondo festival delle arti in scena

Teatro, musica, circo, laboratori, fotografia, degustazioni, un centro storico da rivalutare e un’instancabile associazione amante del bello e capace di assemblare artisti di qualità provenienti da paesi diversi. E’ questa la ricetta di Scenica 2010, Festival organizzato da Santa Briganti che invaderà la città di Vittoria, in provincia di Ragusa, dal 6 al 9 maggio.

L’ape laboriosa (una Moto Ape Piaggio, simbolo del Festival) l’anno scorso era riuscita nell’impresa impossibile di “portare la luna in terra”: la prima edizione di un Festival nato dal basso, con pochi fondi, che nessuno si aspettava e che ha coinvolto, incantato e conquistato il pubblico vittoriese e non solo.

Quest’anno l’ape ci ritenta e stavolta vuole “piantare su Marte un albero di limoni”, là dove sembra che nulla possa crescere. Scenica è la voglia di riprendersi in mano la città, di dare spazio a chi crede nell’incontestabile valore civico ed educatore dell’arte, è la scommessa di far arrivare e far radicare “cose dell’altro mondo” in una terra che forse, altrimenti, di queste cose non ne avrebbe mai viste.

Una programmazione che miscela spettacoli di natura diversa che vogliono incuriosire, informare, allietare, far sorridere e riflettere un pubblico eterogeneo.

Si inizia giovedì 6 maggio, alle 21:00, al Cortile di Palazzo Iacono con “Favola industriale” di Alessio Di Modica, storia del polo petrolchimico tra Augusta, Priolo e Mellilli, narrata tra il “cuntu” e il blues, con l’ausilio di Gaetano Santoro al sax.

Venerdì 7, la poetica del circo tradizionale sposerà il dinamismo del circo contemporaneo dando vita a “20 Decibel”, della Compagnia El Grito, in anteprima nazionale, al Teatro Comunale. A seguire Amanda Jayne (voce e fisarmonica) presenterà, accompagnata da Sasha Agranov al violoncello, il suo originale sound che miscela influenze e stili diversi passando dallo swing all’indie-pop (22:30, Ex Centrale Elettrica).

La ricca serata di sabato 8 si aprirà al Teatro Comunale con “Invisibilmente” della Compagnia Menoventi: un esilarante spettacolo nato da un’idea sul Giudizio Universale che sonda “la reazione dell’umanità posta sotto analisi ed in attesa di relativo giudizio; la consapevolezza dell’essere osservati e di avere un dito enorme puntato contro”. In piazza San Giovanni, la Compagnia El Grito, offrirà alle 22:00 “Scratch&Stretch” un viaggio poetico tra acrobazia, giocoleria e musica. La serata si chiuderà all’Ex Centrale Elettrica con la BandAdriatica formazione salentina, tra le più interessanti del panorama nazionale, che opera sulla musica di confine e che ha già infiammato le piazze di mezza Europa.

L’ultimo giorno, domenica 9, sarà la volta di Luciano Bruno in “Librino” (regia di Orazio Condorelli), commovente storia di vita di un ragazzo e dei suoi amici nel famoso quartiere catanese. Azioni sceniche, coreografie, improvvisazioni vocali e strumentali si succederanno nel concerto delle frizzanti Megliosole gruppo vocale al femminile accompagnato da un pianoforte che chiuderà, all’Ex Centrale Elettrica, la seconda edizione di Scenica.

Inoltre, nel corso del Festival, saranno attivi un laboratorio di acrobatica, uno di giocoleria ed equilibrio, 2 teatrali, condotti rispettivamente da Philine Dahlmann, Salvatore Frasca, Francesca Giaconi e Compagnia Quartiatri. Saranno allestite due mostre: Nord Kivu: storie da una guerra invisibile a cura dell’Associazione Wartoy e Ritratti in scenica lavoro fotografico che cattura i volti di chi nel festival “ci mette la faccia”. Per le altre iniziative collaterali, notizie e informazioni sui laboratori consultare il sito www.scenicafestival.it o www.santabriganti.org.



DUE CHIACCHIERE CON DANILO TORNELLO


Non mi considero un artista, né un fotografo, ma voglio solo lanciare il messaggio del ”CREA con ciò che hai”, ovvero, non c’è bisogno di avere chissà quali doti, o capacità creative…..o nemmeno chissà quale tipo di strumenti costosi……ognuno può darsi da fare e creare qualcosa di carino con quello che ha a disposizione al momento!

Certo, di pazienza ce ne vuole lo stesso…..di sicuro per quanto mi riguarda non è poi tanto facile stare sotto il sole, accovacciati per terra accanto ad un fiore o ad un geco morto cercando di restare fermi il più possibile, di non beccare nessun tipo di ombra, e più che altro,

beccare lo scatto giusto, in cui niente risulti mosso!!

Ma nonostante tutto, è il risultato finale ciò che conta, e non i mezzi che hai impiegato.

I soggetti delle foto sono spesso fiori, ma anche oggetti vari, tipo le spugnette e retine da cucina…..ma vado spesso ”a caccia” di animaletti morti dai colori particolari…..!!Non manca ovviamente qualcosa di puramente Ibleo, come le macro con lo sfondo del duomo di San Giorgio!! Adesso attendo le belle giornate di sole per le nuove macro 2010, che cercherò di fare con molta più pazienza e passione a differenza dei primi ”lavori”!!

http://macropath.deviantart.com/