“SE NON ORA, QUANDO?” VENERA PADUA: “MANIFESTAZIONE RIUSCITA “ANCHE IN PROVINCIA DI RAGUSA. TANTI I PARTECIPANTI”


Venera Padua, Consigliere provinciale di Ragusa del PD

“Tantissima partecipazione. Siamo davvero soddisfatte. Era la risposta che bisognava dare”. Così la consigliera provinciale del Pd Venera Padua a proposito della mobilitazione registratasi nell’area iblea per la manifestazione “Se non ora, quando?”. “In tante piazze della nostra provincia – dice Venera Padua – si è registrata questa fondamentale presa di coscienza da parte di donne e uomini, di giovani e meno giovani. Significa che siamo ancora capaci di indignarci e che esiste una preoccupazione complessiva e trasversale per quello che sta accadendo. E’ un invito a chi rappresenta le istituzioni a viverle con la massima sobrietà, con grande senso di rispetto. La manifestazione di ieri ci ha fornito ulteriore speranza per i nostri figli i quali, purtroppo, percepiscono come si va avanti non per meriti acquisiti ma solo perché si è amico (e a volte qualcosa di più) di qualcuno. Dobbiamo lavorare tutti, e duramente, affinchè questa percezione possa essere modificata completamente. I nostri figli devono poter andare avanti grazie al fatto di valere qualcosa, di riuscire ad esprimere nel mondo del lavoro le proprie capacità”. La consigliera provinciale Padua, inoltre, “ringrazia il prefetto e il viceprefetto per l’alto senso di professionalità e di umanità con cui, nell’espletamento del proprio ruolo, hanno accolto le nostre preoccupazioni e indignazioni, chiarendo che le stesse saranno trasmesse al ministero dell’Interno”.

Annunci

“SE NON ORA QUANDO?”


 

LE CONSIGLIERE PROVINCIALI PADUA E BARONE INVITANO ALLA MOBILITAZIONE DELLE COSCIENZE
PER DOMENICA 13 FEBBRAIO DINANZI ALLA PREFETTURA DI RAGUSA
 

“Chi ha a cuore il ruolo della donna nella nostra società non può non partecipare alla manifestazione in programma domenica 13 febbraio alle 16 dinanzi alla Prefettura di Ragusa, in via Rapisardi”. E’ l’invito che le consigliere provinciali del Partito Democratico, Venera Padua e Angela Barone, rivolgono a uomini e donne, di qualsiasi età, stanchi di ciò che sta accadendo nel nostro Paese. “All’insegna del grido di protesta “Se non ora, quando?” – aggiungono – è arrivato il momento di fare sentire, una volta per tutte e nei luoghi istituzionalmente deputati a ciò, la nostra voce per dire basta ad un atteggiamento, quello del capo di Governo, che ci indigna e offende. E’ impossibile andare avanti in questo modo in un Paese in cui tutto passa come se nulla fosse. La protesta civile, seria, impegnata, può farci svegliare da un torpore che sembra durare ormai da secoli. Basta con certi atteggiamenti. Tutti, uomini e donne di buona volontà, giovani e meno giovani, sono chiamati a fare sentire sino in fondo la propria voce di dissenso rispetto ad uno stato di cose che non può più starci bene”.