PM10 NELL’ARIA, L’ITALIA DEFERITA ALLA CORTE EUROPEA. Ragusa, invece, nel 2010 è risultata tra le città più salubri d’Italia


 

E’ della fine di gennaio la notizia che l’Italia è stata deferita alla Corte di Giustizia europea per aver superato i limiti imposti dalla UE sulle polveri sottili nell’aria. Una cattiva notizia sia perché riguarda la salute degli italiani sia perché comporterà certamente una multa salata per l’Italia.

I dati sulle polveri sottili, anche conosciute come PM10, sono allarmanti così come i dati degli ossidi di azoto o di altri inquinanti come il benzo(a)pirene, tutte pericolose sostanze cancerogene.

I risultati fuoriusciti dal monitoraggio dei capoluoghi di provincia all’interno della campagna “PM10 ti tengo d’occhio” riguardano uno studio che ha visto la compartecipazione di istituti come l’Istat, lamiaaria.it (che ha elaborato i dati delle centraline), Legambiente, European Environment Agency, Aci e l’Ispra.

Continua a leggere

Annunci