CHI NON VUOLE ILPIANO PAESISTICO?


Il prossimo 15 novembre presso l’aula consiliare del Comune di Ragusa si riunirà il tavolo per lo sviluppo e le osservazioni sul Piano Paesistico, ovvero si riuniranno tutti coloro che a questo piano sono contrari, col fine di stilare un documento atto a cancellare la maggior parte dei vincoli posti in essere dal Piano stesso.

Perché ciò a cui abbiamo assistito in questi mesi, ovvero da quando il Piano è stato approvato lo scorso 10 agosto, altro non è che un cliché che noi di questo giornale conosciamo bene, infatti è lo stesso modus operandi utilizzato dalle stesse persone (fisiche e giuridiche) nei confronti dell’istituzione del Parco nazionale degli Iblei. La stessa veemenza, la stessa presunzione, gli stessi argomenti, le stesse formule verbali, le stesse barricate, lo stesso terrorismo!

Assessore Regionale BB. CC. Gaetano Armao

“Non possiamo accettare un’imposizione calata dall’alto”, “Queste scelte ingessano l’economia del territorio”, “Manca la concertazione”, “Così si decreta la fine del comparto agricolo e zootecnico” ecc ecc. In fondo si parla sempre di tutela del territorio, di regolamentazione e del rispetto dei nostri beni paesaggistici contro i soliti interessi privati, veri o presunti, come quelli confindustriali, di confcommercio e di confesercenti.

Continua a leggere