A TUTTO VOLUME DA FESTIVAL LETTERARIO A FESTA PER TUTTA LA CITTA’


Il primo maggio scorso si è conclusa la seconda edizione di “A Tutto Volume”, una manifestazione divenuta di già un appuntamento fisso per la cittadinanza. Un Festival squisitamente culturale, capace di attrarre un grande pubblico attento e preparato un po’ da tutta la Sicilia e non solo.
A Tutto Volume è stato reso possibile dalla collaborazione della Fondazione degli Archi, del Comune di Ragusa e della Provincia Regionale, con il patrocinio della Regione Siciliana e della Camera di Commercio di Ragusa ed il sostegno della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Una kermesse  nata quasi per gioco, ci racconta l’Ass. alla cultura di Ragusa Francesco Barone, “l’anno scorso davanti ad un aperitivo con Alessandro Di Salvo, che, come fosse una scommessa, voleva dar vita ad un festival capace di valorizzare libri e autori, ma anche i luoghi caratteristici del nostro barocco ibleo. A tutto Volume – continua Barone – non è uno spot, ma un evento capace di attrarre  l’interesse della stampa nazionale e intellettuali di primissimo piano proprio per le sue caratteristiche”.


E chi l’avrebbe mai detto un festival della letteratura in una Ragusa troppo spesso, e a questo punto a torto, considerata poco acculturata (ndr.).

“Per tre giorni Ragusa si è trasformata in una vera e propria comunità – dichiara il direttore scientifico della manifestazione Roberto Ippolito – in cui hanno praticamente convissuto autori e pubblico, scoprendo insieme le pagine proposte, riflettendo e scambiandosi impressioni. Il confronto è avvenuto con grande intensità e incredibile partecipazione”, a tal punto che ogni appuntamento ha fatto registrare il tutto esaurito, come non menzionare, ad esempio, l’incontro di sabato 30 aprile con Marco Presta, che si è dovuto tenere all’aperto, in piazza San Giovanni, visto il grande afflusso di pubblico (foto sopra).
Una kermesse di altissimo livello che ha visto avvicendarsi sul “palco” intellettuali del calibro di Giovanni Minoli e Bonito Oliva, ma ancora  Simonetta Agnello, Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, Vito Mancuso e Mario Giordano. Apprezzatissima la presentazione del libro di Roberto Vacca, come quella con il coordinamento di Confindustria per la presentazione del libro di Roger Abravanel e Luca D’Agnese (guidato dal presidente regionale Ivan Lo Bello). Cultura e impegno quindi, ma anche divulgazione e sensibilizzazione con la sezione ‘Extra Volume’, che ha lanciato iniziative particolari come la maratona di lettura, ‘Le pagine del cuore’, protrattasi fino a notte fonda o gli appuntamenti dedicati ai più piccoli con la lettura animata delle storie della Pimpa e l’interessante esperimento della riduzione del Flauto Magico, di W. A. Mozart, colorato dalle note di svariati strumenti musicali. “C’è stato un pubblico incredibile – commenta Alessandro Di Salvo, direttore organizzativo – a volte anche noi dello staff avevamo difficoltà a poter entrare nelle sale per seguire l’andamento dei vari eventi”. 

“Il successo di A tutto Volume è andato oltre le nostre aspettative – ha dichiarato invece il sindaco Nello Dipasquale-. Vedere che così tante persone hanno partecipato, ci fa pensare che la strada intrapresa è quella giusta e ci impegneremo sempre di più nella programmazione di iniziative di questo genere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...