PARI OPPORTUNITÀ, UN DIRITTO-DOVERE DIMENTICATO DALLA PROVINCIA DI RAGUSA


In un comunicato stampa dello scorso 20 luglio il consigliere provinciale dell’Italia dei Lavori, Giovanni Iacono, solleva un problema per nulla secondario sulla composizione della Giunta provinciale ragusana, che è composta esclusivamente da uomini.

Iacono infatti fa notare come nello Statuto della Provincia Regionale di Ragusa sia espressamente detto come questa Istituzione deve fare tutto quanto è in suo potere per favorire e promuovere le condizioni di pari opportunità, anche istituendo appositi organismi atti all’abbattimento degli ostacoli alla realizzazione di questo diritto fondamentale [art. 3 comma g) del suddetto Statuto].

La totale assenza di assessori donne in Giunta, sarebbe comprensibile se e solo se (ipotesi alquanto bislacca ed assurda) nessun esponente della maggioranza, appartenente a quello che un tempo veniva detto il gentil sesso, sarebbe in grado di svolgere il ruolo di assessore, assolutamente certi dell’esistenza di una enorme quantità di donne assolutamente in grado di svolgere bene ed anche meglio dei propri colleghi uomini questo ruolo, il consigliere Iacono chiede nel più breve tempo possibile che la Provincia tenga fede ai suoi principi fondamentali sostituendo 4 assessori maschi con 4 assessori donne. Una richiesta non solo giusta ma corroborata pure da una recente sentenza del Tar di Palermo che ha obbligato il Comune di Favara (Ag) ad integrare la propria Giunta con delle donne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...