Festa del 4 luglio. Continua l'ingerenza americana in Italia


Che il comunismo massimalista di marca italiana ce l’abbia con gli USA non è una novità come non lo è, sempre secondo quei massimalisti là, la sudditanza degli italiani e dei Governi italiani nei confronti degli States. Certo è che se questi massimalisti non hanno tutte le ragioni, ma va anche detto, però, che se di errore si tratta esso non è poi così grave.

Ieri, come qualcuno saprà, era la festa dell’Indipendenza degli Stati Uniti d’America. Ieri è stata anche l’occasione dell’ennesima ingerenza da parte degli States nella nostra politica interna, senza, apparentemente, un valido motivo. Naturalmente nessuno dei nostri politici si è azzardato a commentare, troppo pusillamini.

Continua a leggere

Annunci