Beppe Grillo. "V" come vendetta nell'8 settembre


In concomitanza con il discorso di Veltroni al Lingotto c’é ne stato un altro quello di Grillo a Bruxelles, che con la sua solita caustica accalorazione ha presentato, ad una platea gremita, il suo progetto, il V-day.

In quegli stessi giorni ho letto, in qualche giornale, la parola V-day, riferito al discorso di Veltroni, e perciò ho pensato che Grillo si fosse occupato anche del viaggio del sindaco di Roma nella città della Mole antonelliana. Sono andato a controllare e mi sbagliavo di grosso (postato il 27 giugno).

Che cos’è il V-day?

dal Blog di Grillo: “L’Italia è una nazione con un Parlamento non eletto dai cittadini, simile più a un istituto di pena che a un luogo in cui si dovrebbero decidere le sorti della Nazione. Il mio è un appello per restituire la libertà di voto e di informazione all’Italia. L’otto settembre organizzerò in ogni città d’Italia una manifestazione, l’ho chiamata Vaffanculo day. Una via di mezzo tra il D-day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Quel giorno gli italiani dovranno riprendere in mano il loro Paese distrutto da decenni di partitocrazia, di massoneria piduista, di intrecci tra banche e mafia, di ingerenze del Vaticano nella cosa pubblica, dalla informazione di Stato e di Berlusconi, dai conflitti di interesse.

partecipa al V-day

     

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Beppe Grillo. "V" come vendetta nell'8 settembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...