Ritrovato Perelman. Aveva vinto la Fields, l'aveva rifiutata ed aveva fatto perdere le sue tracce


Aveva detto al New Yorker: “Finchè non ero ben visibile non avevo scelta. O fare cose orribili, o, se non le facevo, essere trattato come un cane. Ora che sono diventato una persona molto visibile, non posso rimanere come un cagnolino e non dire nulla. Per questo ho deciso di abbandonare”.

la-foto-di-perelman.jpg

Sto parlando di Grigori Perelman, il grande matematico russo che nella scorsa estate aveva risolto la “congettura topologica di Poincaré“, uno degli enigmi più difficili ed apparentemente inrisolvibili della matematica. L’aver svelato “l’arcano” gli era valso  la medaglia Fields, l’onorificenza più alta che un matematico possa vincere, e un premio di un milione di dollari. Una curiosità, uno dei requisiti per aggiudicarsi la Fields è l’età, infatti solo chi non ha ancora compiuto 40 anni può ambire all’onorificenza.

Perelman, però, aveva rifiutato premio e madaglia dicendo “Non voglio essere uno scienziato da vetrina”. I soldi? “Troppi. In Russia il denaro genera sempre violenza” ed aveva fatto perdere le sue tracce. 

perelman.jpg

Uno scienziato, un intellettuale di prim’ordine che nel 1996 aveva rifiutato un altro prestigioso premio conferitogli, questa volta, da una commissione europea, la motivazione? “La giuria è incompetente”. 

Ma lo scorso 12 giugnoun blogger, Dmitri Sergieevic Butoga, l’ha riconosciuto e fotografato con il suo telefonino nella metro di Pietroburgo.     
  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...